<font color=red>[COMUNE TORANO NUOVO]</font>

Storia del comune

Centro agricolo del subappennino abruzzese, (1684 ab.) sorge su un ameno poggio che si erge sulla sponda sinistra del torrente Vibrata a nord-est di Teramo, da cui dista 30 Km. circa. Il nome della cittadina deriva dall'antico nome della dea della fertilità Turan e rispecchia in pieno la laboriosità e il dinamismo dei Toranesi, mentre, l'aggettivo "Nuovo" è stato aggiunto nel 1864 a seguito di un decreto reale di Vittorio Emanule II. Nel Medioevo fu certo un forte castello posto a confine tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli. Nel 1496, durante la cosidetta "guerra del gesso" di Carlo VIII fu raso al suolo, ma grazie alla solerzia e all'ingegnosità dei suoi abitanti fu ricostruito "più bello che pria". Situato su di una collina, a 241 metri s.l.m., offre uno dei piu' incantevoli e pittoreschi panorami della provincia, circondato com'è da valli e poggi cosparsi di ridenti casolari e rigogliosi vigneti. E' noto per la coltivazione delle viti e per la produzione di vino, famoso fin dai tempi antichi tanto che, secondo Plinio, Annibale , reduce dalla battaglia del Trasimeno, se ne servi' per curare i suoi cavalli malati di scabbia. La produzione del vino (Montepulciano D.O.C., Trebbiano D.O.C., Controguerra D.O.C,. e colline Teramane D.O.C.G.) è così importante, che Torano Nuovo è stato denominato "Capitale del Montepulciano d'Abruzzo". Il ricco menù dei prodotti tipici toranesi è completato da salumi e prosciutti delle cinque stagioni, dal farro, dal formaggio e dal miele. Per la sua tipicità enogastronomica merita senz'altro il titolo di "paese del gusto". Tra i personaggi illustri che hanno avuto i natali a Torano Nuovo ricordiamo Vincenzo Comi nato il 3 novembre 1746, naturalista insigne e chimico che applicò con felice ardimento i principi della chimica all'agricoltura e all'industria. Nel 1820 fu eletto deputato al Parlamento di Napoli. Alberto Di Feliciantonio, "pittore contadino" nato a Torano Nuovo nel 1921, e recentemente scomparso, recensito dalla stampa nazionale ed estera.